Articolo pubblicato il 16 Gennaio 2019

ROMA – Oggi, giovedi 17 gennaio trasferta romana per i due rappresentanti di LiberoFUTURO che saranno prima auditi dalla Commissione antimafia e poi alle ore 17.00, nella sede della stampa estera di Roma, via dell’Umiltà 83c, Tobias Piller presidente della stampa estera in Italia, ha indotto la conferenza stampa:

CONTRADDIZIONI ALL’ANTIMAFIA DI PALERMO

Oggi! Al 41Esimo giorno di digiuno di Enrico Colajanni, ex presidente dell’Associazione antiracket LiberoFuturo, uomo storico della lotta pulita e onesta alla mafia siciliana, la Commissione Bicamerale Antimafia Nazionale ha deciso di dar udienza a Enrico e Nicola Clemenza, presidente di LiberoFuturo Castelvetrano (una tra le 4 associazioni colpite dalle interdittive) e attuale vicepresidente della rete NOMAFIE, già ascoltata ieri 15 gennaio a Palermo in Commissione antimafia regionale.

Colajanni dichiara:<<Finalmente, come promesso, su sollecitazione di Piera Aiello e Michele Giarrusso, la Commissione Antimafia ci convoca. Speriamo in un approfondimento dell’argomento delle interdittive prefettizie che riguardano 4 associazioni del circuito LiberoFuturo, ma in generale auspichiamo una disanima sui poteri forti che talvolta travalicano, essi stessi, i limiti consentiti dalla legge.>> L’argomento delle interdittive dunque, costituisce solo il primo iceberg rinvenuto dalle acque macchiate di abuso nei saloni delle Prefetture di mezza Italia.

Uff.Stampa
Elena Beninati
333 6386748
elenabeninati99@gmail.com

Enrico Colajanni
3283508501

Intanto prosegue il digiuno e anche la raccolta firme per la petizione a sostegno delle quattro associazioni siciliane interdette. Se non lo hai ancora fatto…..

FIRMA LA PETIZIONE

Per saperne di più su questa brutta storia leggi questo articolo di Salvo Vitale

Rassegna stampa:
GDS online: Palermo, lo sciopero della fame di Colajanni: “Presto audizione in commissione antimafia”

LiveSicilia: La protesta di Libero Futuro. “Cacciati perché diamo fastidio”

Antimafiaduemila: Immaginiamoci un futuro libero dal Racket. Insieme con Colajanni e LiberoFuturo