Articolo pubblicato il 10 settembre 2018

Nei giorni scorsi si è svolta l’udienza preliminare del processo a Ferdico, ai tre suoi presunti complici e all’amministratore giudiziario Dott. Luigi Miserendino per la mala gestione del centro commerciale Portobello di Carini.
L’ex direttore del centro, che aveva denunciato con l’assistenza delle ass. LiberoFUTURO Palermo e Castelvetrano, si è costituito parte civile con l’assistenza delle due associazioni (Avv. Andrea Dell’Aira) e naturalmente, quando sarà chiamato, testimonierà confermando quanto scritto in denuncia.
I primi di ottobre 2017, in occasione degli arresti scrivemmo: “La clamorosa denuncia di un Direttore commerciale, che non ha voluto rendersi complice nella mala gestione di un bene confiscato, ha consentito alla Guardia di Finanza e alla Procura di Palermo di arrestare Ferdico, i suoi complici ed l’amministratore giuduziario Miserendino.
L’intervento indebito di Ferdico nella gestione del centro commerciale di Carini avveniva sfacciatamente alla luce del sole e il Direttore, che aveva anche subito richieste estorsive, non trovando l’appoggio dell’Amministratore guiudiziario si rivolse a LiberoFUTURO Palermo e Castelvetrano che naturalmente lo accompagnarono a denunciare.
L’operazione di oggi conclude un’indagine durata oltre un anno e dimostra la fondatezza delle accuse fatte dal nostro imprenditore. Un’altra pagina oscura per le misure di prevenzione ma anche una vittoria per lo Stato che con l’aiuto degli imprenditori onesti e coraggiosi riesce ad intervenire con successo.

Rassegna stampa 2017

Repubblica Palermo
http://palermo.repubblica.it/cronaca/2017/10/03/news/un_imprenditore_ha_denunciato_ferdico_e_l_amministatore_diceva_chi_me_lo_fa_fare_di_intervenire_-177229826/amp/