Articolo pubblicato il 23 giugno 2018

LiberoFUTURO ha incontrato un gruppo di studenti milanesi del liceo GB. Montini venuti a Palermo ed in particolare allo ZEN per conoscere l’impegno dell’associazione LIEVITO ONLUS per l’emancipazione di un contesto sociale difficile e problematico.
Infatti, lo scopo dell’associazione – attraverso lo svolgimento di attività nel settore dell’animazione socio-culturale e della formazione – è essere all’interno del quartiere stesso uno stimolo alla voglia di cambiamento, di riscatto, di dignità che ogni uomo porta in sé, aspirazioni che a causa del vissuto di emarginazione il più delle volte gli abitanti del quartiere non riescono ad esprimere.
Inoltre, i ragazzi hanno incontrato varie realtà associative palermitane e fra queste anche LiberoFUTURO. Enrico Colajanni e l’imprenditore denunciante Maurizio Consiglio hanno raccontato la loro esperienza ormai decennale. Si è parlato delle attività svolte in varie provincie della Sicila occidentale per estendere il movimento antiracket e antimafia la dove manca ancora e naturalmente si è anche parlato delle esperienze promosse da LiberoFUTURO per realizzare reti di imprenditori antiracket finalizzate a sviluppare economia sana anche valorizzando i beni sequestrti e confiscati.
Si è anche parlato della presenza della mafia al nord e della necessità di estendere anche in quelle regioni le buone pratiche realizzate al sud.

Vai al sito dell’Ass. Lievito Onlus
Vai alla pagina facebook di Lievito Onlus