Articolo pubblicato il 29 novembre 2017

Apprendiamo con soddisfazione che i carabinieri di Floridia hanno sventato un tentativo di estorsione a danno di un imprenditore nostro associato. Salvatore Carrubba, già presidente e attuale vicepresidente dell’ACIPAFS, l’associazione antiracket di Floridia e Solarino, e per decenni simbolo della rivolta contro il pizzo in questi due centri del siracusano, non ha esitato un momento a rivolgersi alla locale Tenenza dei Carabinieri quando ha ricevuto la richiesta di denaro in cambio della restituzione del macchinario agricolo che gli era stato rubato.
Ribadiamo in questa occasione che le estorsioni continuano a costituire una minaccia grave per le attività economiche della nostra Regione. Anche se la denuncia resta ancora lo strumento migliore per affrancarsi dal condizionamento mafioso, la nostra Rete sta sperimentando nuove forme di impegno che coinvolgano le attività produttive e le rendano protagoniste nell’affrancamento dai condizionamenti mafiosi a danno delle imprese.
Calogero Guida, attuale presidente dell’ACIPAFS, ha annunciato che l’associazione si costituirà parte civile nell’eventuale processo a carico dell’estortore.