Articolo pubblicato il 3 ottobre 2017

La clamorosa denuncia di un Direttore commerciale, che non ha voluto rendersi complice nella mala gestione di un bene confiscato, ha consentito alla Guardia di Finanza e alla Procura di Palermo di arrestare Ferdico, i suoi complici ed l’amministratore giuduziario Miserendino.
L’intervento indebito di Ferdico nella gestione del centro commerciale di Carini avveniva sfacciatamente alla luce del sole e il Direttore, che aveva anche subito richieste estorsive, non trovando l’appoggio dell’Amministratore guiudiziario si rivolse a LiberoFUTURO Palermo e Castelvetrano che naturalmente lo accompagnarono a denunciare.
L’operazione di oggi conclude un’indagine durata oltre un anno e dimostra la fondatezza delle accuse fatte dal nostro imprenditore. Un’altra pagina oscura per le misure di prevenzione ma anche una vittoria per lo Stato che con l’aiuto degli imprenditori onesti e coraggiosi riesce ad intervenire con successo.