Articolo pubblicato il 18 maggio 2017

Uno dei soci fondatori di LiberoFUTURO Bagheria ha testimoniato in aula ripercorrendo il percorso difficile di liberazione dal pizzo facilitato naturalmente dal lavoro di indagine dei Carabinieri ed anche dall’incoraggiamento ricevuto dai colleghi di LiberoFUTURO Bagheria. Lui è uno dei tanti che ha consentito, con la sua testimonianza, di rendere grande la svolta di Bagheria che grazie alle numerose operazioni dei Carabinieri ed alle dichiarazioni di numerosissimi “pentiti” potrebbe veramente liberarsi dal decennale giogo mafioso.

LiberoFUTURO è con lui ed anche tutti i cittadini/consumatori dovrebbero sostenerlo ed in questo saranno molto facilitati dal fatto che i suoi dolci sono buonissimi. Nel suo caso infatti il Consumo critico è un dovere ma è anche un dovere.

RASSEGNA STAMPA

BAGHERIA NEWS

Il titolare del “Bacio Bar” racconta in aula la sua ribellione al pizzo.

LIVE SICILIA

“Non ci dormivo la notte. Vi racconto il mio no al pizzo”