Articolo pubblicato il 29 aprile 2017

Arrivano le prime condanne per l’operazione Uragano
COMUNICATO STAMPA
In questi giorni si è avuta notizia delle prime condanne da parte del Tribunale di Siracusa inflitte a due dei 17 indagati dell’operazione Uragano rinviati a giudizio l’anno scorso per vari delitti, fra cui la tentata estorsione. La nostra associazione, che assieme al Comune di Lentini si era costituita parte civile in questo processo, esprime soddisfazione per questa prima decisione e guarda con interesse all’esito dell’intera vicenda processuale. A fronte delle meritorie attività delle forze dell’ordine e degli organi giudiziari, ora gli imprenditori del nostro territorio sono chiamati a un maggiore e diretto impegno nel contrasto alle attività malavitose che minacciano le loro imprese. La denuncia e la collaborazione con le forze dell’ordine può liberare le attività economiche dalle minacce estorsive, e la lunga storia di imprenditori che si sono avvalsi del sostegno della nostra associazione dimostrano che questa è l’unica strada percorribile.

APILC
Associazione antiracket Lentini-Carlentini
aderente a Rete NOMAFIE
Rif. 3388135797

RASSEGNA STAMPA

DIARIO 1984 (quotidiano online)
Uragano, stangata ai due lentinesi giudicati col rito abbreviato