Articolo pubblicato il 22 marzo 2014

presentazione della prima associazionedel territorio

comunicato stampa

Lunedì 24 marzo alle ore 17 al liceo scientifico “Michele Cipolla” in via Roma sarà presentata “LiberoFUTURO Castelvetrano”, la prima associazione antiracket del territorio.

Dopo alcuni anni di attività di assistenza agli imprenditori vittime delle estorsioni e delle intimidazioni mafiose, in particolare nelle aree di Castellammare del Golfo e Castelvetrano, sono stati costituiti gruppi di imprenditori disposti a farsi carico sia dell’attività di assistenza ai numerosi colleghi vittime del racket e della Mafia che della promozione della cultura della denuncia.

L’associazione LiberoFUTURO Castelvetrano, fondata nel luglio 2013, si è già costituita parte civile in due processi attualmente in corso: il primo, denominato “Eden”, coinvolge i fiancheggiatori del latitante Matteo Messina Denaro, mentre il secondo è a carico degli estorsori di Gregory Bongiorno presidente di Confindustria Trapani.

Oltre alle classiche attività antiracket, svolte con il sostegno di LiberoFUTURO Palermo ed in coerenza con i progetti della Federazione antiracket italiana, sono stati coinvolti migliaia di cittadini consumatori con il Consumo critico antiracket ed è stato promosso il movimento dei ProfesssionistiLiberi finalizzato a far luce sulla cosiddetta “Zona grigia”.

Altra importante attività è stata quella di coadiuvare il Tribunale delle misure di prevenzione nella migliore e produttiva gestione di un’azienda sequestrata a presunti mafiosi.

In ultimo, ma non per importanza, si segnala la costante collaborazione con Libera.

L’evento sarà l’occasione per illustrare i progetti futuri e gli obbiettivi che il movimento antiracket si pone, sapendo di agire in un territorio fortemente condizionato dalla presenza di Cosa nostra.

La nascita della nuova associazione si inserisce, infatti, in un progetto di diffusione capillare del movimento antiracket dovunque ci siano le mafie. Tale progetto è promosso dalla Federazione Antiracket Italiana (FAI) nell’ambito delle iniziative del Pon Sicurezza.

Introdurrà Nicola Clemenza, Presidente LiberoFUTURO Castelvetrano, presiederà Tano Grasso, Presidente onorario FAI (Federazione Antiracket Italiana).

Interverranno Enrico Colajanni, coordinatore Sicilia occ. Progetto PON, Andrea Tarondo, Sostituto Procuratore, Piero Grillo, Presidente Misure di prevenzione Tribunale Trapani.

Concluderà Betty Belgiorno, Commissario straordinario antiracket.

Saranno presenti per portare il loro saluto il Preside del Liceo Cipolla, Francesco Fiordaliso, il Prefetto di Trapani Leopoldo Falco, Vice Presidente Regionale Confindustria: Giuseppe Catanzaro, il Vescovo di Mazara del Vallo mons. Domenico Mogavero, l’Assessore Regionale alla Salute Lucia Borsellino, il Presidente FAI Pippo Scandurra.

 

Castelvetrano 22/03/14