Articolo pubblicato il 30 gennaio 2014

Da oltre un anno l’emittente TeleJato ha condotto un’azione di denuncia sulla gestione dei beni sequestrati e confiscati. Da tempo, inoltre, si registravano lamentele e disagi prodotti da modalità di amministrazione per nulla finalizzata alla sana gestione delle aziende ma piuttosto rispondente ad una logica fallimentarista. Come ha di recente osservato Leoluca Orlando in un’intervista su RAI due.
Anche noi ci siamo espressi negativamente sulle modalità di gestione dei beni sequestrati e confiscati ed oggi che arriva come un fulmine a ciel sereno la decisione dell’Agenzia riacquistiamo fiducia nello Stato e nella sua capacità di eliminare quelle storture che potrebbero rendere vane le finalità strategiche di norme fondamentali come quelle che regolano la confisca dei beni alla Mafia.